FANDOM


« Guardare questo film è come ricevere uno tsunami di merda in pieno volto mentre si sbadiglia la mattina presto! »

MovieBlog- 348: Recensione Tutto Molto Bello è un video di Victorlaszlo88, puntata numero 348 della sua rubrica MovieBlog e recensione del film di Paolo Ruffini Tutto Molto Bello.

Descrizione[1]

« Se la merda e il cattivo gusto facessero un figlio, Tutto Molto Bello sarebbe il risultato! »

Il video inizia con un rimando alla videorecensione di Victor del precedente film di Paolo Ruffini, Fuga di Cervelli: Victor torna infatti a rivestire i panni del Grande Lebowski, in uno sketch d'apertura in cui finge di telefonare a Robert Downey Jr. per avvertirlo che gli stessi autori che un anno prima avevano sfruttato l'immagine di Lebowski per Fuga di Cervelli hanno realizzato un nuovo film plagio di Parto col Folle, commedia del 2010 con protagonista proprio Downey Jr.

Dopo uno spezzone tratto dal film Iron Man, sempre con Downey Jr., e la sigla, Victor introduce la recensione specificando che, nonostante avesse già visionato il trailer di Tutto Molto Bello e anche qualche minuto in anteprima e non ne fosse rimasto affatto colpito, ha cercato di guardare il film senza preconcetti e senza lasciarsi influenzare dalla sua prima impressione, affermando però tristemente che in questo caso la sua prima, negativa impressione era quella giusta, arrivando a definire il film "una merda totale". Paragona inoltre il film al suo predecessore, Fuga di Cervelli, constatando che, nonostante quest'ultimo rimanga peggiore, il regista di entrambi i film Paolo Ruffini non abbia minimamente fatto tesoro delle numerose critiche rivoltegli in riferimento alla sua opera prima, e aggiunge che non ha la minima intenzione di giudicare né Ruffini, né nessun altro degli attori coinvolti come persone e che non intende mettere in discussione i gusti degli spettatori che possano aver apprezzato la pellicola.

Victorlaszlo88 Tutto Molto Bello2

A questo punto, Victor inizia a parlare specificatamente del film in questione, rammaricandosi di come anche questa volta la trama non sia affatto originale: laddove, infatti, Fuga di Cervelli era un remake di un film spagnolo, la sinossi di base Tutto Molto Bello si ispira palesemente a quella di Parto col Folle, di Todd Phillips, ma, a differenza di quest'ultimo, non risulta affatto divertente, tanto che Victor lo definisce "un'involuzione del cinepanettone". Proprio ai cinepanettoni il film viene paragonato anche per l'utilizzo della colonna sonora, con musiche a detta di Victor spesso inadeguate e casuali.

Dopodiché, inizia l'analisi della trama, con Victor che si dispiace pesantemente della presenza all'interno del film di Paolo Calabresi, attore noto per la sua presenza nel cast della serie TV Boris e che interpreta un personaggio fonte di gag disgustose e poco divertenti. Victor critica anche l'interpretazione e la comicità di Frank Matano, giudicata , esattamente come per Fuga di Cervelli, troppo improvvisata e ripetitiva, così come la comicità stessa che caratterizza tutto il film. Questo è dovuto, secondo Victor, anche all'impiego come attori di molti membri del cast della trasmissione televisiva Colorado, condotta proprio da Ruffini e che lo youtuber giudica orrenda: sono infatti presenti nel film comici come Gianluca "Scintilla" Fubelli, Chiara Francini e Angelo Pintus, così come in Fuga di Cervelli era presente il duo comico dei Panpers. A proposito di Pintus, Victor ne parla positivamente, giudicandolo un bravo comico, ma notando come in questo film sia stato molto sprecato, nonostante per sua stessa ammissione, sia riuscito a strappargli qualche risata.

La recensione continua con Victor che commenta la sceneggiatura, pregna di errori logici e di coerenza nei dialoghi, e la presenza in un cameo del collega youtuber Michael Righini, constatando come anche lui, esattamente come Matano e Scilla in Fuga di Cervelli, sia stato usato per attirare pubblico giovane e specificando comunque di non voler giudicare gli youtuber che accettano di partecipare a questi film. Altri camei che Victor critica sono quelli del noto cantante italiano Pupo, sfruttato per l'inserimento di battute banali e forzate, e della modella e showgirl Nina Senicar, considerata da Victor abbastanza inutile per il film. Dopo aver ulteriormente fatto notare la povertà e le incongruenze della trama, Victor critica pesantemente una scena in particolare, in cui Ruffini e Matano citano La Patente di Luigi Pirandello, portata sullo schermo da Totò nel film del 1954 Questa è la Vita, considerando questa citazione all'interno di un film del genere un'offesa alla materia originale.

Victor si scaglia poi contro il sistema cinematografico italiano, che a sua detta favorisce film di scarsa qualità come questo a discapito di altri film italiani di gran lunga superiori, facendo l'esempio di I REC U, film di Federico Sfascia mai distribuito nelle sale italiano e caricato gratuitamente su YouTube nel canale dei Licaoni. Dopodiché Victor cita una scena drammatica del film, criticando nuovamente l'interpretazione attoriale di Frank Matano, che dovrebbe recitare in modo drammatico ma continua a ridere per tutta la scena.

Alla fine, Victor critica anche il finale del film, giudicando la pellicola in generale fallimentare e non necessaria.

Accoglienza

Il video, pur non eguagliando il successo della recensione di Fuga di Cervelli, ha comunque totalizzato ad oggi più di 150.000 visualizzazioni.

Curiosità

  • Alla fine del video, Victor chiede agli aspiranti registi che lo seguono di mandargli i loro lavori in modo da poterli sponsorizzare. L'iniziativa non ha poi avuto seguito.
  • Durante la gag che parte al minuto 27:39 è presente un piccolo errore di montaggio, poiché Victor, che compare con i suoi soliti occhiali, nell'inquadratura dopo non li ha.

Note

  1. https://www.youtube.com/watch?v=CiOFTV-wPc8
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.