YouTube Wiki
Advertisement
YouTube Wiki
Vetrina.png
Questa è una voce in vetrina, identificata come una delle migliori voci prodotte dalla comunità.
Naturalmente sono ben accetti suggerimenti e modifiche che migliorino ulteriormente il lavoro svolto.



Zeb89, il cui vero nome è Kenneth Enrico Caselli (Arezzo, 6 maggio 1989)[1] è uno youtuber italiano.



Biografia

Zeb con il padre Giovanni Caselli

Figlio dell'antropologo Giovanni Caselli, crebbe a Bibbiena, un paese in provincia di Arezzo, in Toscana.

Sin da giovanissimo era un persona fuori dal comune: si dice che si si vestisse in modo particolare, che portasse i suoi caratteristici occhiali da sole anche nelle ore notturne perfino in giovane età e che da un certo punto della sua adolescenza pretese dai suoi amici di venir chiamato non più con il suo nome ma con Zeb o Ace Gamer.

Appassionato di grafica 3D e programmazione videoludica, nonché accanito giocatore di Serious Sam, nel 2006 ha fondato i The ButcherZ, un clan di giocatori italiani esperti del suo videogioco preferito.

Sotto consiglio dei suoi amici, nel 2006 Zeb decise di aprire un canale YouTube che riguardasse il mondo dei videogiochi, ovvero Zeb89.

Nel 2015 si trasferisce ad Arezzo. Stancatosi della situazione italiana, nel 2018 pianifica di trasferirsi all'estero, ma rimanda la sua decisione dopo l'instaurazione del Governo Conte.

Poco dopo la crisi di governo e le dimissioni del ministro dell'interno Matteo Salvini, nel 2019, si trasferisce all'estero, precisamente a St. Julian's (San Giuliano), nell'isola di Malta, per via dell'instaurazione del Governo giallorosso.

Carriera

Dopo aver aperto il canale, il 30 settembre 2006, inizia a caricare video solo nel 2007. Il primissimo video caricato in assoluto è Serious Sam - Noob Ownage, in seguito eliminato dal canale per motivi sconosciuti. Attualmente, il video più antico ancora visualizzabile è Serious Sam Health Hack (private server), breve gameplay non commentato di Serious Sam accompagnato da musica elettronica.

I primi video caricati sul canale sono generici, si tratta per lo più di video goliardici, anche non correlati al mondo dei videogiochi, e gameplay non commentati. Si può dire che l'anno della nascita dello Zeb che tutti conoscono sia il 2008: è infatti in quest'anno che Zeb carica la sua prima recensione negativa, riguardante Team Fortress 2, commentato completamente in inglese.

Seguono poi vari altri video generici, ma pian piano prendono il sopravvento le animate recensioni negative, dove Zeb si costruisce il suo personaggio: un orgoglioso gamer irascibile, severo e senza peli sulla lingua.

Nel 2011/2012 Zeb è già molto popolare, e la sua serie di video intitolata Giochi di Merda diviene molto famosa su YouTube: in questa serie critica aggressivamente molti videogiochi, soprattutto titoli in genere considerati ottimi dalla massa, il che procura a Zeb molti hater ma altrettanti iscritti. Nei raduni che organizzerà in seguito, furono molti i fan che si presentarono per mostrargli la loro stima; in questo periodo è spesso affiancato dallo youtuber Mr. Amorth.

Zeb nei suoi storici panni.

La sua aggressiva critica, mirata originariamente solo nei confronti dei videogame, viene riservata da Zeb anche ad argomenti un po' più seri, come la politica, le inefficienze delle agenzie telefoniche e altri argomenti, con il risultato di fargli accumulare sempre più fan.

Nel 2016 esce su Steam il suo videogioco Ultimate Arena, programmato insieme allo sviluppatore ScienziatoGM.

La sua popolarità raggiunge il culmine quando comincia a rendersi protagonista di dichiarazioni e azioni molto impopolari nei confronti dei suoi stessi seguaci. Fra questi episodi, si ricorda quando bannò ingiustamente gli amministratori del suo TeamSpeak, quando pretese dai suoi seguaci di pagare l'alloggio per sé e per la sua ragazza in occasione della sua partecipazione ad un edizione di Lucca Comics e soprattutto quando nascose un virus nel download di una Mod di Grand Theft Auto: San Andreas da lui creata. A proposito di quest'ultimo fatto, Zeb negò più volte la sua responsabilità riguardo la presenza del virus, una sorta di malware che rimuoveva AdBlock e ne impediva il reinstallamento, ma, al contrario, molti video caricati da vari utenti sembrarono inchiodarlo.

La sua popolarità scese drasticamente quando accusò alcuni youtuber, come i Fancazzisti ANOnimi e FavijTV, di essere arrivati al successo grazie alla spinta di un agenzia di management di nome Luca Casadei Management. I diretti interessati, infastiditi, pretesero di avere un confronto diretto con Zeb in una live pubblica per smentire le falsità dette da quest'ultimo, che alla fine non si presentò.

Dal 2015 apre un network personale, chiamato Ace Gamer Network.

Il 30 settembre 2016 compie i suoi 10 anni su YouTube. Il video dedicato al suo anniversario viene però caricato a gennaio, con 8 mesi di anticipo.

A partire da autunno 2016 Zeb partecipa come ospite in diverse live, insieme ad altri youtubers come Pio3D, Marco Ripà, CapoBastone, YouTube Fa Cagare e altri, discutendo su diversi argomenti riguardanti YouTube e la sua community.

Da novembre 2016 ha iniziato a fare delle live streaming sul suo canale incentrate sul videogioco Dead By Daydlight (trasmesse la domenica sera e della durata di 4 ore), le quali hanno raggiunto un picco massimo di 20.000 spettatori e hanno ricevuto una grandissima quantità di donazioni spontanee da parte dell'utenza. In particolare, durante una di queste live di 4 ore, Zeb ricevette ben 2500 euro in totale. La tendenza di Zeb a ricevere donazioni in live è spesso stata al centro di critiche all'interno della community italiana di YouTube. Nel 2017 diventerà ostile nei confronti di YouTube Fa Cagare, in seguito al video di quest'ultimo, parodia di Zeb89, La Falsislaf di Zeb89, realizzato in collaborazione con il pooper Mastercast e Babù Su YouTube. Zeb critica aspramente il video di Santoro, insultando sia lui e alcuni dei suoi amici sulla piattaforma, come John Christian Shadow, youtuber apertamente omosessuale. YouTube Fa Cagare risponderà a sua volta al video risposta di Zeb.

Il 13 agosto 2018, Zeb pubblica il video Lo schifo di Fortnite - (RIP Unreal), in cui critica il videogioco Fortnite, allora nel pieno della sua popolarità nel mondo del gaming, additando il prodotto di Epic Games come colpevole della cancellazione del videogioco FPS Arena della stessa azienda, il nuovo capitolo di Unreal Tournament. Questo video ha la particolarità di essere in sostanza l'"ultimo" caricato sul suo canale YouTube. Infatti, nonostante Zeb avesse più volte affermato di voler rimanere sempre attivo sulla piattaforma di Google a sfavore di Twitch, si sposterà definitivamente proprio sul servizio di streaming di Amazon, motivando la sua scelta con i magri guadagni offerti da YouTube, rispetto a quelli offerti da Twitch. Il video è anche volutamente nostalgico: Zeb lo gira a Bibbiena, sua città natale, da cui si era spostato verso Arezzo, e ripropone degli sketch classici dei suoi vecchi video, tra cui la visita al salumiere e lo sradicare l'edera rampicante sul muro alle sue spalle, analogamente al video GTA V - che tipo di gamer sei?. A maggio 2019, dopo 9 mesi di inattività generale, si è definitivamente spostato su Twitch, dove ha iniziato a fare live streaming, trasmesse dal lunedì alla domenica, escluso il sabato, dalle 19:00 alle 23:00. Attualmente, pubblica sul suo canale YouTube solo compilation di clip provenienti dalle sue live su Twitch. Il 9 novembre 2019 pubblica il video UT Noob Ownage, video analogo al suo primissimo video caricato su YouTube, Serious Sam - Noob Ownage, un montaggio della durata di 3 minuti riguardo il videogioco Unreal Tournament.

Il 1 giugno 2020 pubblica il video Per la gente che PRETENDE i video..., in cui esprime il suo disappunto verso commenti che lo incitano a ritornare attivo su YouTube. Il 21 giugno 2020 pubblica il video non ti invidio per niente.

A giugno 2021 comincia a fare live solo in inglese, e, come dimostrato da diversi video in rete, il solo scrivere in italiano in chat porta al ban.

Popolarità

Zeb nel suo famoso meme "eh! volevi!"

Nel 2016 è diventato popolare sui social network grazie a spezzoni di suoi vecchi video, arrivando ad essere conosciuto anche tra le persone che non hanno mai seguito il mondo di YouTube e rendendolo un vero e proprio meme: è divenuta infatti celebre la sua frase "eh! volevi!".[2]

Curiosità

  • La sigla dei suoi video è Pjanoo di Eric Prydz.
  • È stato ospite al Web Night Show nel 2014.
  • Ha dichiarato di non sopportare gli omosessuali, appoggiando Matteo Montesi quando quest'ultimo fece scoppiare un piccolo scandalo su YouTube in seguito alle sue dichiarazioni omofobe.
  • Nel 2016, durante una live su YouTube. è riuscito a guadagnare 1500€ di donazioni da parte dei suoi fan in sole 4 ore.
  • Esattamente una settimana dopo la sua prima live, è riuscito a guadagnare circa 2500€ di donazioni da parte dei fan in appena 4 ore.
  • È stato il primo youtuber ad aver portato al termine i giochi indie Unkwnown Battle e The Silence of Darkness su Youtube.
  • È fidanzato dal 2012 con Cristina.
  • Nel 2020 ha ammesso che molte sue dichiarazioni omofobe o fasciste sono state un errore e che le disse solo perché "gli girava male la giornata".[senza fonte]

Note

Advertisement